Appartamenti

I trulli de “Il Gelso Selvatico” fanno parte di un contesto edilizio architettonico risalente alla metà del 1800, organizzato anticamente a “Masseria”, la Masseria Ventura appunto, che dà il nome all’intera contrada. Il complesso è formato da 14 trulli e 3 locali voltati, accuratamente ristrutturati nel pieno rispetto delle tecniche, dei materiali e delle valenze storiche e architettoniche.

 All’interno della Masseria si riconoscono:

nel centro la parte nobile dell’edificato, residenza dei proprietari, svettante e dominante rispetto al resto, la chiesetta della metà del 1800 sul lato est e, sul lato ovest, il nostro complesso separato da un viottolo che conduce alla grande aia. Il tutto è organizzato intorno ad uno spazio centrale detto “jazzile” all’interno del quale si trova la “foggia”, cisterna a campana di grande capacità anticamente utilizzata per la raccolta delle acque piovane e il “palmento” utilizzato per la pigiatura delle uve.
Poco lontano, a circa 600 mt di distanza, si trova invece il “trappeto”, antico frantoio oleario ipogeo.